Lo Student Housing sta diventando un investimento di grande successo ed è in costante crescita in Europa. Ma di cosa si tratta? Di trovare sistemazioni per i movimenti internazionali di studenti che, nei prossimi anni, è previsto si faranno sempre più imponenti. In Italia, il fenomeno è ancora agli albori, ma qualcosa si sta muovendo e c’è sempre più interesse ad affittare una casa agli studenti che cercano alloggio. Vediamo di saperne di più.

student-housing

Il fenomeno dello Student Housing in Italia

L’offerta degli alloggi, disponibili in Italia, tra residenze universitarie, atenei e quant’altro è decisamente inferiore alla potenziale richiesta che è destinata ad aumentare negli anni a venire.

Gli universitari fuori sede sono veramente molti e per far fronte alla situazione sono in tanti che decidono di affittare un appartamento da privati, istituzioni e associazioni, oltre che ricorrere alle residenze universitarie e ai campus.

L’offerta abitativa per gli studenti universitari include, infatti:

  • le residenze degli enti regionali per il diritto allo studio (Dsu)
  • i posti letto che gli atenei gestiscono personalmente
  • i posti letto gestiti da collegi statali
  • posti letto gestiti da collegi non statali ma, comunque, riconosciuti legalmente.

Ad oggi pare che siano circa 50 mila i posti letto disponibili nel nostro paese, a fronte di una potenziale domanda che tra studenti e lavoratori oltrepassa il milione.

Quest’offerta, dunque, risulta essere fortemente in difetto rispetto ai bisogni abitativi degli studenti fuori sede.

studenthousing

Rendimenti interessanti con lo Student Housing

Il settore dello Student Housing sta lanciando dei segnali molto interessanti di crescita: un proficuo incremento che potrà produrre avvincenti rendimenti.

Infatti, pare che per un investitore che si approccia a questo settore il rendimento si attesta attorno al 4,5% per l’affitto, a 400 euro mensili, di un posto letto.

E’ doveroso notare che le spese di gestione, per ogni studente però, superano i mille euro all’anno.

Nonostante siano ancora poche, in Italia, le società che gestiscono queste strutture, si prevede un forte aumento nei prossimi anni, in quanto sono sempre più le città che stanno investendo nello Student Housing.

Le città con maggior concentrazione di investimenti

Le città che attraggono maggiormente gli investitori, che vogliono operare nel settore dello Student Housing, sono le grandi metropoli come:

  • Roma
  • Milano
  • Venezia

Anche Genova, Pisa, Verona e Bologna sono tra le località preferite.

Nel sud Italia, invece, il fenomeno sta prendendo piede a: Napoli, Catania e Palermo.
Qui, in vista della crescente richiesta, sorgeranno nuove strutture per garantire nuovi alloggi ai giovani.

Nel prossimo futuro, le residenze per studenti rappresenteranno un importante elemento di sviluppo del settore immobiliare.

Lo Student Housing costituirà una vera e propria attrattiva per gli investitori che si concentreranno dove è prevista la maggior richiesta.

affittare-una-casa

Student Housing: un riequilibrio sugli affitti

Lo Student Housing rappresenta, quindi, un virtuoso progetto che, nel prossimo futuro, potrà sopperire la mancanza dei posti letto e riequilibrare, in questo modo, la discrepanza esistente tra domanda ed offerta.

Inoltre, l’offerta dello Student Housing sarà rivolto ad un target ben preciso, con un profilo economico e sociale ben definito.

Pertanto, l’offerta sarà ben misurata e resa accessibile a molti studenti che, spesso, si trovano a dover sborsare cifre esagerate in affitti che non sono neanche equiparati alla qualità degli alloggi in cui risiedono.